CaLCiO MoDeRnO

Il Blog del Calcio

Email Button

lunedì, luglio 04, 2005

Televione a forma di pallone



Nel post precedente si era parlato, erroneamente, di un'altra sconfitta della Rai per i mondiali 2010; in realtà le notizie che erano circolate erano infondate e sbagliate.

Questo quindi quello che ci si prospetterà negli anni futuri nei nostri televisori a forma di pallone: la Rai ha acquisito i diritti sia per i mondiali del 2010, che per quelli del 2014, nonchè la copertura (in chiaro) delle partite di Champions League tra il 2006 e il 2009.

Mediaset lascia quindi la Champions in chiaro ma ce la farà vedere attraverso il suo Digitale a pagamento. Per Sky invece non cambia nulla sia per il campionato che per la coppa.

A questo punto direi che la Rai si è ben riscattata da tutte le polemiche, nostre incluse, sull'affare Germania 2006, rispondendo con i fatti.

La Coppa dei Campioni è il vero affare: è la competizione più ricca e seguita del nostro continente e dà sicuramente prestigio al settore Sport della tv di stato che da troppi anni era assente dai riflettori delle competizioni calcistiche che veramente contano.
Ricordiamo che da che è nata la Champions League le trasmissioni sono state sempre appannaggio di Mediaset e la Rai è riuscita anche nell'impresa di non trasmettere più nemmeno la coppa Uefa, sballottata tra le varie tv locali e private.

Ora, finalemente, speriamo che sia solo un inizio per offrire agli abbonati (forzati!) un servizio da vera televisione e non un posto dove far ingrassare solo vecchie cariatidi che nessuno vuole più vedere.