CaLCiO MoDeRnO

Il Blog del Calcio

Email Button

martedì, giugno 14, 2005

(Manchester) United colors of money


Acquistando il 75% delle azioni del Manchester Utd, lo scorso 26 maggio, il miliardario americano Malcom Glazer è diventato di fatto il nuovo padrone della società inglese, una delle più ricche per introiti al mondo.

L'opposizione dei tifosi è iniziata ancora prima dell'ufficializzazione del suo insediamento. Ora, da quanto risulterebbe da documenti trafugati, pare che di motivi ne abbiano, e di seri, per essere ancora di più contro questa nuova dirigenza.
I prezzi dei biglietti, del merchandise ufficiale e di tutto ciò che ruota attorno al club dovrebbe, già dalla prossima stagione, subire un'impennata nei prezzi in maniera più che considerevole, si parla del 25%.

La protesta dei tifosi è più che giustificata. Il ricco americano ovviamente non sta facendo tutto ciò per la gloria e il nome del club, ma solo per il suo portafoglio. I supporters l'avevano capito ancora prima di tutta la stampa!

Non sto ad addentrarmi in un discorso di morale e ideali di un calcio che non esiste più, schiavo solo della tv e delle sponsorizzazioni, però ritengo che si stia strapazzando, un po' ovunque, Italia inclusa, questo gioco (giocattolo?), col rischio, concreto e vicino, che si possa rompere per sempre. Non esisterebbe poi un "centro assistenza pallone" che lo possa mettere a nuovo.

La tifoseria, non solo quelli che si recano allo stadio, potrebbe, entro breve, essere nauseata dal vedere 7 giorni su 7 partite di bassa qualità, come sta succedendo negli ultimi anni, dove i giocatori si stanno trasformando in macchine da 60 partite l'anno e dove i campionati, più che essere nazionali, sono ormai pieni di giocatori stranieri.
Un tempo, diciamo 10 anni fa, il fatto che nella coppe europee si incontrassero due squadre di paesi diversi era sinonimo di scontro sportivo tra 2 culture del pallone differenti. Ora non più. Pensate che l'Arsenal in una partita della scorsa Champions League è scesa in campo senza neanche un giocatore inglese!

Il tifoso è si un po' accecato dalla passione, ma non stupido come si vuole credere. Se cominciasse ad abbandonare gli stadi e disdire gli abbonamenti alle pay-tv cosa succederebbe?

Attenzione: il momento non è poi così tanto lontano!