CaLCiO MoDeRnO

Il Blog del Calcio

Email Button

martedì, aprile 19, 2005

Quello che non vedi... C1 in dirittura d'arrivo

Julio Cesar Leon, 26 anni, onduregno, apre le danze a Ferrara e regala alla Samb un posto provvisorio nei play-off con un eurogol da 30 metri.

Ancora un bellissimo posticipo ieri sera su RaiSportSat; Spal e Sambenedettese si giocavano le residue speranze di agganciare il treno play-off a poche giornate dalla fine del girone B della C1. Intanto la capolista Rimini combina la frittata pareggiando in casa con la Reggiana (0-0) ed ora è attesa "grande grande" ad Avellino con soli 3 punti di vantaggio. Se domenica prossima gli irpini dovessero vincere, a pari punti sarebbero primi! Il Napoli, "spuntato" per l'indisponibilità improvvisa di Calaiò, Sosa e Capparella, non va oltre lo 0-0 a Sora, ma va bene così. Il colpo di scena va in onda subito dietro: dramma Padova e bingo di Benevento e Sambenedettese.
Nell'altro girone la Cremonese prepara la festa (4-1 sulla Fidelis Andria), mentre il Pavia prima rischia a Busto, poi va in vantaggio, ma fa harahiri al 89° (3-3). In coda insperato sorpasso del Prato ( 1-2 a Pisa) ai danni del Como (1-2 col Frosinone).



Dicevamo dell'avvincente posticipo Spal-Sambenedettese: alla fine la spuntano i rossoblu di Ballardini, che scommette sul rientro del fantasista Leon, ex Reggina e Fiorentina, salvo un breve passaggio a Catanzaro ( 7 presenze, 1 gol) nella stagione in corso, e fa bene. Al 18° del 1°tempo, l'onduregno sfodera uno di quei tiri che ti sogni prima di scendere in campo, tipo "oggi vorrei fare un gol così", da 30 metri, un missile che stampa l'incrocio alla destra di Pierobon e s'infila nell'angolo opposto: roba forte! La Spal risponde colpo su colpo con Selva e le folate di Lacanna, ma sono ancora gli ospiti in contropiede che trovano il raddoppio con Martini. In realtà il tiro di quest'ultimo timbra la traversa e sembra rimbalzare aldiquà della linea di porta. Ravizza, collaboratore dell'arbitro signor Crugliaro di Crotone, la vede dentro: sarà beccato dal pubblico per tutta la gara, ma è 0-2. Nella ripresa la Spal carica a testa bassa e trova il gol con Selva al termine di un'azione rocambolesca iniziata con un fallo di sfondamento di Cunico. Una manciata di minuti dopo ci starebbe anche il pari, ma sempre Ravizza sbandiera un fuorigioco in maniera colpevolmente tardiva; le immagini, grazie all'attenta e precisa regia di Umberto Orti (replay con immagini strette ed incomprensibili dopo 5 minuti dall'azione... complimenti!) non chiariscono. Nel finale i padroni di casa non riescono a pareggiare e la Samb si ritrova al quarto posto in compagnia del Benevento, che inguaia il Padova. Molino segna una doppietta, al 3° e al 39° del primo tempo, subito dopo il pari di Maniero (37°). Nella ripresa i campani si chiudono ed il Padova di Ulivieri non ha la forza per rimediare alla sconfitta, pesantissima! Domenica prossima turno interessantissimo, con Avellino-Rimini, Benevento-Sora, Chieti-Padova, Napoli-Foggia (una volta un classico!), Reggiana-Fermana e Samb-Lanciano.

Nell'altro girone la Cremonese mette un piede in B, ma non è finita. Mercoledì turno infrasettimanale (il campionato è a 19 squadre!) con la capolista che sta a guardare avendo già giocato questo turno contro la ProPatria (0-1 per i grigiorossi) ed il Pavia che affronta in casa il Vittoria (ore 18:00). Il Frosinone, reduce dalla vittoria a Como, che ora è ultimo ed aspetta sempre in casa il Grosseto, ospita il Mantova, per una delle partite più interessanti della giornata. La Pistoiese riposa dopo lo spauracchio Acireale: sotto di 2 reti in casa, gli arancioni trovano i gol di Alteri (32° pt) e Catacchini (35° della ripresa) per il 2-2 finale.