CaLCiO MoDeRnO

Il Blog del Calcio

Email Button

lunedì, febbraio 28, 2005

"QUELLO CHE NON VEDI..." Emozioni di C1

Giovanni Stroppa, 37 anni,
ieri in gol con la maglia del Foggia


Mentre in entrambi i gironi continua la bagarre per la testa della classifica, tipo "2 poltrone per 5", dedichiamo la copertina di questa settimana per la C1 a Giovanni Stroppa, genio incompreso del nostro calcio. Ieri pomeriggio, a Fermo, al 34' del secondo tempo, sul risultato di 3 - 0 in favore del Foggia, l'ex centrocampista di Milan, Lazio, Foggia in serie A (con i suoi 8 gol in stagione 93/94, record personale), Udinese, Piacenza ecc ecc, oltre 40 gol nei professionisti, Stroppa prende palla sulla tre/quarti e sfodera la sua classe sopraffina con un tiro da 40 metri che beffa inesorabilmente il portiere avversario Chiodini. A 37 anni è la classe che fa la differenza.
Per quanto riguarda il big match della giornata il Pavia batte la Cremonese con un gol del solito Ciullo e l'agguanta in testa alla classifica, in comproprietà col terzo incomodo, quel Grosseto che lunedì scorso aveva sprecato l'occasione nel posticipo, ma si riprende i 3 punti in Liguria. Nel Girone B grazie al rinvio del derby adriatico Vis Pesaro-Rimini (neve), l'Avellino si gode il primato dopo il pericolo scampato a Reggio Emilia.



Ci risiamo, quindi, continua nel girone A il giochino delle poltrone. Pavia, Cremonese, Grosseto punti 49, Mantova (col rientro di Hubner) 46. Al Pavia quindi un derby bruttino e nervoso, risolto al 12' della ripresa dal 15° gol stagionale di Ciullo quando sembrava delinearsi uno 0-0 deludente, ma che poteva fare comodo soprattutto agli ospiti. A movimentare al situazione ci mancava il giallo finale: nel recupero, mischia in area pavese, miracolo di Reggiani su Campolonghi con palla sulla linea (?) di porta. L'1-0 finale era salvo.
Intanto, scaricato dalle responsabilità della diretta TV, il Grosseto si sbarazzava agevolmente di un distratto Spezia (privo del suo bomber Guidetti, squalificato), che ormai crede sempre meno all'aggancio al treno play-off. I gol di Cecchini al 9' su punizione dai 20 metri e di Pellicori al 16' del primo tempo, sempre su punizione di Cecchini, ma di testa, con la difesa avversaria versione belle statuine. Fatica di più il Mantova, che nonostante il rientro di Hubner, trova il gol al secondo minuto di recupero con il tiro della disperazione di Spinale per il definitivo 1-0. Il Lumezzane si era rinchiuso in trincea per tutto il secondo tempo, ma non è bastato. Domenica prossima Cremonese-Acireale (ieri i siciliani hanno superato 3-2 il Frosinone), Pavia-Torres (i sardi hanno triturato la Lucchese di Nicoletti, sempre più in caduta libera, 3-0) ed un interessantissimo Grosseto-Mantova.
Stasera invitante posticipo, su RaiSportSat alle 20:30, derby toscano fra un redivivo Pisa ed una Pistoiese che potrebbe ancora inserirsi nella lotta play-off. I nerazzurri dopo l'esonero di Masi alla 20a giornata (sconfitta 2-1 a Lumezzane) e l'arrivo di Ivo Iaconi hanno un parziale di 4 vittorie (2 in casa e 2 fuori) ed una sconfitta (con lo Spezia, 2-0), ovvero 12 punti in un mese. La Pistoiese di Tedino è in serie positiva e non perde dalla trasferta di Grosseto, 1-0 alla 22a.

Nell'altro girone, pausa di riflessione per il Rimini, che nonostante l'arrivo di 1500 tifosi in quel di Pesaro, ha dovuto arrendersi al maltempo. Poco male, perchè l'Avellino rischia di perdere a Reggio Emilia. In vantaggio all'11' con Giandomenico, la Reggiana di Giordano non chiude la gara e viene beffata nel recupero da un'incredibile ingenuità del portiere Paoletti, che insegue Evacuo verso la bandierina e lo atterra da tergo giusto prima di uscire dall'area: rigore di Moretti e 1-1.
Ma la vera notizia è l'irruzione del Napoli al 3° posto, proprio a spese della Reggiana. La squadra di Edy Reja ha ragione di una buona Spal solo al 31' della seconda frazione, con un gol del "Pampa" Sosa. Da segnalare la prestazione del portiere partenopeo Gianello, che a 5 minuti dal termine para un rigore a Selva. Domenica prossima l'Avellino riceve la visita del redivivo Benevento di Sergio (reduce dalla vittoria casalinga con la Samb) che vanta un invidiabile score esterno: 2V, 5N, 4P. Il Napoli va a Chieti, invischiato nella lotta per evitare i play-out, mentre il Rimini nel posticipo del lunedi riceve la Fermana, appena uscita con le ossa rotte dalla sfida col Foggia. Insomma il Rimini si gode un'altra domenica in poltrona, sperando che poi al momento giusto si ricordi che la vacanza è finita.

1 Comments:

At 1/3/05 19:57, Blogger Matteo F. ha scritto:

grande Stroppa...aggiungo un bel ricordo in una coppa Intercontinentale vinta dal Milan in cui mise la firma anche lui.

discesa di Van Basten sulla destra, dribbling secco del portiere e tiro sul palo opposto. un giovane Stroppa insaccava a porta vuota.

Nota: Van Bastem migliore in campo ha preso 2 pali e non ha segnato!

 

Posta un commento

<< Home